MENU
¦
Home¦¦Botanica¦¦manifestazioni¦ ¦eventi¦¦mostre¦¦VAcanza¦
Aloe
del prof. giuseppe Sollino

LA PIANTA DELLA VITA
LA STORIA
L'aloe, dietro il suo aspetto umile e discreto può definirsi un vero prodigio della natura. Le sue virtù terapeutiche sono state sempre apprezzate.La parola aloe deriva dal greco alòs, sale, a causa del suo succo amaro che ricorda il sapore dell'acqua del mare. L'aloe barbadensis è certamente la più nota tra le quasi 400 specie.

alla famiglia delle Liliacee, oggi meglio definita Aloeacee, pianta dell'immortalità, nell'antico Egitto era posta all'entrata delle piramidi e indicava ai Faraoni la strada versa la terra dei morti: utilizzata anche nell'imbalsamazione del Faraone Ramses II, era largamente diffusa sia in Mesopotamia che in Egitto per le sue virtù medicinali.
Nella Bibbia l'aloe è spesso ricordata e, nel vangelo di Giovanni, capitolo 19, versetto 39, si legge che Nicodemo preparò il corpo di Gesù per la sepoltura, cospargendolo con una miscela di Mirra ed Aloe.
Gli Assiri usavano l'aloe per attenuare i dolori e le infiammazioni gastrointestinali. Sulle tavolette d'argilla del re Assumbanipal, si legge che le foglie somigliano a foderi di coltelli. Nella cultura Maya l'Hunpeckin-ci (l'aloe) si impiegava sia per il mal di testa che per imporre lo svezzamento ai bambini.
Sia Dioscoride che Plinio il Vecchio (Historia Naturalis) descrivono gli usi terapeutici del succo di aloe, impiegato per i disturbi dello stomaco, per curare le ferite, mal di testa, calvizie, punture di insetti, irritazioni alla pelle ecc.
Famosa la frase di Cristoforo Colombo, che nel suo viaggio il nuovo mondo, segnò sul suo diario "Todo està bien, hay aloe a bordo".

L'Aloe ad Ischia
Fiori rossi accesi, colori splendenti una pianta dall'elevata eleganza, spicca tra le piante mediterranee e le scure rocce vulcaniche di Ischia. Offre spunti botanici ed ecologici per la sua notevole


capacità di svilupparsi e crescere anche nelle condizioni più sfavorevoli. E' diffusa nei giardini, nelle aiuole, ai margini di boschi e pinete, ma anche sulle coste
ripide e sulle spiagge litoranee. Nell'isola non è infrequente osservarla in splendida fioritura anche nei mesi invernali.
Pare che già nel VIII secolo a.C. i colonoi eubei che fondarono l'antica colonia di Pithecusa, usassero il succo dell'aloe sia per preparare creme e oli per massaggi antidolorifici, sia per le capacità lassative e depurative della pianta.

Attualmente è una delle essenze più utilizzata per la composizione di giardini e aiuole esotiche insieme ad Agavi e Mesembriantemi.

A confermare le virtù terapeutiche tramandate dai secoli passati, molte persone preparano con il succo di aloe, a cui viene eliminata la parte esterna, bevande notevolmente salutari e depurative.
L'aloe vista in .
omeopatia:   Di elettra carletti

Aloe vera o socotrina è usato, come rimedio omeopatico per soggetti che sentono la vita come un peso: soli piaceri la soddisfazione dei bisogni primari, come mangiare e bere, unico problema l'evacuazione, e non parlano d'altro!

Soffrono di diarrea incoercibile con appetito aumentato ed emorroidi procidenti. Ma anche se malati, depressi o insoddisfatti, manifestano allegria o,
quantomeno una certa ostentata noncuranza rispetto alle loro condizione. Si tratta di individui ipocondriaci .
(persone, ma anche animali: è p. es. uno specifico della diarrea dei gattini piccoli), con timore delle visite mediche, degli aghi e delle siringhe, e della vista del sangue
Cerchi una Vacanza Originale? clicca qui
Are you looking for a unique Holiday concept? click here
Suche Sie eine Individuelle und besondere Urlaub?click hier
MENU
¦
Home¦¦Botanica¦¦manifestazioni¦ ¦eventi¦¦mostre¦¦VAcanza¦

HOME
IntroduzioneMappa EquilibrioTrasformazioni x il futuro EventiArte Isolana
Ass.ni Giardino Didattico Site map Appartament
i ischiawedding ischia
S.s. 270 I Forio d'Ischia I Na I Italia Tel./Fax +39 081 997783 I E-Mail: info@ravino.it I wireless @ system through the property